sabato 20 settembre 2014

Sofia , Golia e la schizofrenia ...

Il disturbo mentale..... Di fronte a esso gli antichi si ponevano con presupposti di tipo religioso oppure con atteggiamenti superstiziosi che impedivano loro di interpretare la sofferenza mentale come una malattia. Sigmund Freud è a tutti noto come il fondatore della psicoanalisi, vale a dire una maniera totalmente nuova, rispetto all'epoca in cui visse, di interpretare il disagio mentale. Grazie al suo contributo la realtà psichica cominciò ad acquisire senso, comprese tutte quelle manifestazioni mentali che erano normalmente connotate come assurde o come opera del demonio.
Le malattie mentali si distinguono in psicosi e nevrosi. Le psicosi, tra cui la schizofrenia, sono le forme più gravi di sofferenze psichica dove una profonda lesione della personalità rende difficile il rapporto con se stessi e col mondo esterno mentre le nevrosi sono più frequenti e meno gravi in quanto l’individuo riesce a mantenere un buon contatto con la realtà...... La schizofrenia è la forma più brutta della malattia mentale, è la più subdola. Della schizofrenia a soffrire non è il malato ma il familiare che segue il malato. Oggi, la malattia mentale,ha molte paternità ma , non servono a nulla. Si parla e si parla ma .... il falso scandalo, il falso e disgustoso pietismo , le umiliazioni, la solitudine regnano sovrani. L'uomo che osserva, che giudica .... Ah che orrore!!! Si ci smarrisce nel labirinto della malattia mentale; il filo di Arianna non esiste.
Sofia è la sorella di Golia. Golia è affetto da schizofrenia paranoide. Si è persa Sofia sentendo della malattia. Si è confusa, non si è disperata. Le fu detto: " SE VUOI AIUTARLO DEVI CAPIRE IL SUO MALE, CONOSCERLO, AFFRONTARLO, GUARDARLO NEGLI OCCHI, DEVI INDOSSARE I SUOI PANNI". Sofia ha indossato i panni di Golia, ha guardato negli occhi la malattia, l'ha affrontata. Sofia si è arrampicata sulle montagne di vetro ... Molte volte è scivolata, anzi, precipitata ... Ma si è sempre rialzata. E' un brutto avversario la schizofrenia. E' terribile, è falso, possiede una grossa ambiguità ..... Sofia ha lottato. Un brutto giorno, qualcosa e qualcuno, sono riusciti ad affossare Sofia. E' stato un precipitare giù giù giù sempre più giù. L'aereo in picchiata non può più esser fermato. Sofia ha dovuto cedere, è stata costretta a cedere .... Chi soffre di un disagio psichico non ama la persona che lo ama, che lo aiuta. Lo schizofrenico è subdolo, ha una doppia faccia ... E' buono con gli altri e aguzzino con chi lo aiuta. Golia odia Sofia. Sofia, adesso, è costretta ad allontanarsi da Golia. Golia si crea una cerchia di "amici", "amici" che lo istigano contro Sofia. Oltre agli "amici", Golia è anche "consigliato" dalle sue visioni .....
Che tristezza!!!!! Quanto dolore e solitudine in coloro che cercano di aiutare un familiare malato. Quanta cattiveria negli altri ... Perché la cattiveria degli altri?! Cosa ne guadagnano?! Quando un familiare abbandona il proprio malato mentale, non DEVE essere giudicato e condannato. Un motivo che lo ha spinto a quel passo c'è. Bisognerebbe farsi un profondo esame di coscienza. Un giudice disse:" IL PROBLEMA MALATTIA MENTALE E' POLITICO" . Il giudice non ha detto cavolate. Il problema malattia mentale E' esclusivamente politico. Servono strutture idonee. Il malato deve esser curato anche con la prepotenza. Il malato deve stare lontano dai familiari.Certi "bravi samaritani" DEVONO IMPARARE A FARSI I FATTI PROPRI E AD ESSERE ONESTI .... Invece cosa fanno? Mettono nei guai quel povero familiare, costretto, a girar le spalle al proprio matto .....

Informazioni personali

La mia foto

SPOSATA - CONIUGATA - MARITATA  -  due figli -  amo la famiglia - sono per la lealtà, il parlare davanti, mai colpire alle spalle -  il nemico mi piace guardarlo negli occhi -  non sopporto l'ipocrisia - amo la fotografia - amo camminare, credo d'esser una buona camminatrice -  mi piace creare - mi piace cucinare - 

Archivio blog

B & B

The Lion's Tower
via Regina Margherita 12
96016 - Lentini
095/7836036

E-mail

rosprisa12@gmail.com